“Uniti disarmiamo la camorra” – intervento Vice Presidente OPI Napoli

Quando un luogo creato per alleviare le sofferenze diventa un campo di battaglia, fa male a tutti .

I 20.000 i infermieri, che rappresento, sono Professionisti esperti nel prendersi cura delle persone dal nascere alla morte, presenti h 24. I fatti a cui stiamo assistendo sono di una gravità unica, non possono lasciare indifferenti nessuno, perché tutti sono coinvolti.

Chi lavora negli Ospedali e in tutti i luoghi di cura è li per salvare vite umane. I nostri Professionisti studiano e si preparano per intervenire con elevate competenze in situazioni difficili, si pongono al fianco del cittadino per rispondere ai suoi bisogni di salute; non hanno studiato arti marziali per difendersi dalle aggressioni dei cittadini o pseudo tali.

Oggi vogliamo ripartire da questo luogo sacro per dire Mai più violenza contro gli Infermieri, contro i Medici e gli Operatori Sanitari tutti!

Chiediamo la costituzione di un tavolo permanente , per un approccio condiviso al problema, perché crediamo nella forza dell’Unità.

Rivolgo, infine, un appello ai giornalisti affinché ci aiutino a veicolare messaggi positivi e rassicuranti, siamo stanchi di campagne denigratorie che mettono alla gogna i nostri Professionisti  o lasciano nell’indifferenza la nostra famiglia professionale.

I nostri pazienti si salvano se ci sono equipe di medici e infermieri bravi e competenti  che lavorano  in condizioni di  sicurezza.

Questo l’intervento di Teresa Rea, vice Presidente dell’OPI di Napoli, tenuto in occasione del Flash Mob di oggi 27 Maggio 2019 al presidio ospedalieri Pellegrini.

Potrebbero interessarti anche...