Infermieri: “Tremila mascherine a chi assiste a domicilio. Ma sul territorio siamo pochi”

Ringraziamo NapoliToday per la copertura:

Infermieri: “Tremila mascherine a chi assiste a domicilio. Ma sul territorio siamo pochi”
Il presidente dell’Ordine delle professioni infermieristiche di Napoli: “Abbiamo donato i dispositivi di protezione a chi è meno tutelato. L’assistenza territoriale è un punto debole della Campania”

Tremila mascherine donate agli infermieri che prestano servizio a domicilio. L’iniziativa dell’Ordine delle professioni infermieristiche di Napoli è stata possibile grazie alla donazione da parte del Comune degli ambitissimi dispositivi di protezione ffp2. “Abbiamo ricevuto questo regalo dal sindaco e lo abbiamo giato a chi, in questo momento, è meno tutelato – spiega Ciro Carbone, presidente dell’Ordine – Ho ringraziato il sindaco per questo, ma anche per aver aperto le strutture alberghiere al personale sanitario che preferisce non tornare a casa e salvaguardare la propria famiglia dal contagio. Abbiamo inprogramma altre donazioni, da consegnare agli ospedali Covind di Napoli e provincia. In questo momento, possiamo dire che tutti e 21mila infermieri napoletani sono impegnati nella battaglia contro il Covid”.

Per Carbone, anche se le assunzioni di personale infermieristico hanno avuto un’accelerata, la Campania presenta ancora punti deboli: “Direi che il settore dell’assistenza territoriale è ancora il tallone d’achille della regione. E’ li che si vincono le battaglie e si vincerà anche quella contro il Covid. Ma in quell’ambito siamo in pochi”.

Fonte Articolo NapoliToday

 

Potrebbero interessarti anche...