Giornata Malattie Rare, FNOPI: “Non cali l’attenzione dopo le celebrazioni”

La presidente Barbara Mangiacavalli annuncia un ciclo di incontri con le associazioni di pazienti.

Arrivata quest’anno alla dodicesima edizione, la Giornata delle Malattie Rare viene celebrata con numerosi eventi in Italia e nel Mondo il 28 febbraio. Un’attenzione a questo tema che la Federazione Nazionale Ordini delle Professioni Infermieristiche intende tenere alta anche nei mesi a venire, intavolando con le associazioni di pazienti con malattie rare un dialogo costante sul terreno dell’assistenza sanitaria integrata e sui bisogni, attraverso un ciclo di incontri ufficiali.

“Integrare l’ambito sanitario con quello sociale è certamente una sfida che gli infermieri possono e devono raccogliere”, dichiara la presidente FNOPI, Barbara Mangiacavalli, richiamando così il tema scelto a livello internazionale per l’edizione 2019 della Giornata: “Bridging Health and Social”.

“L’infermiere – continua Mangiacavalli – è senza dubbio uno dei professionisti che più si interfaccia con il malato raro e che ha ben presente il suo vissuto, la sua storia clinica, nonché le criticità nelle interazioni con il sistema sociosanitario in cui è inserito, dai caregiver familiari alle strutture di alta specializzazione che lo hanno in cura. Per questo viviamo questa Giornata pienamente, insieme alla comunità dei pazienti, a livello nazionale come territoriale, dove tanti nostri Ordini collaborano stabilmente con le associazioni”.

Potrebbero interessarti anche...