Barbara aggressione a due infermieri all’Ospedale di Boscotrecase

Carbone chiede un presidio permanente di polizia

“Personalmente e a nome dell’Ordine degli Infermieri di Napoli rivolgo ai colleghi vittime del brutale attacco la solidarietà e la vicinanza dell’intero corpo professionale.  L’Opi Napoli è al fianco dei colleghi aggrediti, offesi e oltraggiati. Seguiremo sotto ogni aspetto gli sviluppi del grave episodio, fin nelle aule giudiziarie, se ve ne fosse bisogno.  Nelle more, ritorneremo a chiedere con forza al Prefetto e al Questore un presidio permanente di polizia presso l’ospedale Sant`Anna e Santissima Maria della Neve di Boscotrecase”. E’ quanto ha dichiarato il Presidente dell’Ordine delle professioni infermieristiche di Napoli, Ciro Carbone dopo il vile e barbaro raid presso l’Ospedale di Boscotrecase.

“Quanto accaduto è un fatto di assoluta gravità. Un gesto di proditoria e vile violenza che condanniamo fermamente. L’Ordine degli infermieri è fortemente preoccupato per le condizioni di grave rischio nelle quali si lavora presso la struttura ospedaliera di Boscotrecase. Chiederemo  – ha annunciato Carbone – in tutte le sedi competenti interventi risolutivi. Iniziative concrete a tutela dell’incolumità fisica degli infermieri e di tutto il personale sanitario e contro quella che ormai è un’autentica emergenza sicurezza”.

“Riteniamo inaccettabile il fatto che tanti colleghi siano quotidianamente esposti mentre lavorano al rischio di aggressioni e di violenze. Siamo preoccupati per la loro integrità fisica e morale, ma anche per il risvolto professionale. Gli infermieri dell’Ospedale di Boscotrecase – continua Carbone – sono già sottoposti a stress da superlavoro a causa di turni insopportabili e di carenze d’organici insostenibili. A questo si aggiungono supplenze a mansioni altrui che rendono possibile l’ordinaria efficienza in reparto, ma che stressano e mortificano gli infermieri. Non è ammissibile, quindi, che a tutto questo si aggiunga la preoccupazione per la propria incolumità fisica”.

“A nome dell’Ordine degli infermieri di Napoli – ha detto infine il Presidente Carbone – sottolineo i sensi della nostra vicinanza umana e professionale ai colleghi aggrediti, augurando loro una pronta e completa guarigione”.

 

Napoli, 20 febbraio 2019

Potrebbero interessarti anche...