2 Giugno, iniziativa per la Festa della Repubblica e i 70 anni della Carta Costituzionale

A margine di appuntamenti organizzati nelle comunità civiche delle nostre provincie in occasione del 2 Giugno Festa della Repubblica, il punto di vista infermieristico ha avuto l’opportunità di richiamare l’attenzione delle istituzioni e dei cittadini con l’esposizione di una copia unica della Carta Costituzionale stampata in Braille per i 70 anni della Repubblica Italiana e già donata al Capo dello Stato lo scorso 14 Maggio.

Il testo in Braille si inserisce nell’iniziativa più vasta per disabili sensoriali dedicata ai ciechi e ai sordi da parte degli Ordini delle Professioni infermieristiche scriventi con una sezione fruibile nei siti istituzionali e denominata “area disabili sensoriali’.

Come OPI siamo quindi impegnati e continueremo ad impegnarci per intercettare una necessità delle comunità dei ciechi e dei sordi: essere posti nelle medesime condizioni di chi vede e sente, nel nostro caso per mano degli infermieri ai quali si affidano nel contesto della responsabilità del governo dell’assistenza ospedaliera e territoriale, intimamente convinti che questo gesto di riguardo nei confronti dei nostri interlocutori abbia un valore aggiunto ed un peso specifico che l’infermieristica meritava di vedere inclusi e riconosciuti e annoverare tra le qualità che la contraddistinguono tra le professioni d’aiuto e sanitarie.

La professione infermieristica è e sarà sempre attenta a cercare soluzioni per la rimozione delle difficoltà delle disabilità sensoriali e quindi nella sfera della comunicazione: questo era il nostro obiettivo e questo abbiamo portato a compimento testimoniando come si possano declinare a livello territoriale sollecitazioni a recepire leggi delle Stato, alla buona amministrazione e alla competente rappresentanza degli Ordini Professioni Infermieristiche provinciali che presiediamo unitamente al Consigli Direttivi.

L’immagine in allegato, ottenuta la liberatoria da parte della famiglia, certifica che l’obiettivo dei coinvolgimento del cittadino disabile sensoriale nel fruire di strumenti che lo aiutino a sentirsi parte integrante di una società nella quale non può essere considerato ingranaggio marginale, può essere raggiunto anche per mezzo dei l’infermieristica nel senso più alto e responsabile del termine.

Gli Opi aderenti Bologna, Frosinone, Pordenone, Pavia, Ragusa, Napoli, Alessandria, Ancona, Foggia, Rimini, Pescara, Sassari, CarboniaIglesias, Salerno, Oristano

Potrebbero interessarti anche...